Non pensare, non parlare, non negare.

Non pensare, non parlare, non negare.

silenzio

Ho letto che vorrebbero creare leggi contro i negazionismi. Questo significa che un giorno, qualsiasi cosa raccontata diversamente (ma forse anche solo “pensata” diversamente) da come sia stata decisa, scritta ed insegnata alle masse – la cosidetta Storia -, diverrebbe punibile dalla legge.

Nel libro 1984 di Orwell, veniva continuamente modificata la Storia e nessun cittadino poteva contestare o negare quello che gli veniva imposto…stiamo andando incontro alla fine della libertà di pensiero? Verranno scelti Storici (ma non vengono scelti da sempre?) che ci racconteranno un qualsiasi avvenimento, a modo Loro, ed in maniera inconfutabile.

Nel 2012 venne bocciata una legge francese contro il negazionismo del genocidio armeno. Il consiglio costituzionale concluse che il testo rappresentava una minaccia alla libertà di espressione. Il progetto di legge avrebbe punito con un anno di prigione e una multa di 45mila euro chi negasse il genocidio armeno da parte dei turchi compiuto nel 1915.

Una legge del genere potrebbe annientare qualsiasi possibilità di analisi, qualsiasi tentativo di mettere in discussione il mondo che ci circonda e noi stessi, obbligandoci a non pensare e a non cercare una spiegazione diversa da quella che ci viene fornita…il dubbio è pericoloso…

Il domani mi preoccupa  se non potrò mai più negare che:

1. L’11 settembre è stata colpa “solo” di Al-Qaeda
2. Al Cermis la colpa è stata di chi ha montato la funivia proprio in quel punto
3. Ustica è un fattaccio accaduto per colpa di quell’ aereo che si trovava nel posto sbagliato nel momento sbagliato
4. Moro è stato ucciso “solo” dalle BR.
5. Falcone e Borsellino sono stati uccisi “solo” dalla Mafia.
6. J.F.Kennedy fu ucciso “solo” da un impiegato
7. Robert Kennedy fu ucciso “solo” da un palestinese cristiano con cittadinanza giordana.
8. Enrico Mattei cadde con l’aereo che lo riportava a casa “solo” per colpa di un temporale
9. …
10. …

Tra qualche tempo i nostri pensieri non saranno più liberi, decideranno per noi quali di questi saranno concessi.

La storia raccontata da George Orwell in 1984 è molto più vicina di quanto si pensi, un giorno anche leggere quest’opera sarà perseguibile dalla Legge?

 

Tags: , , , , ,

 

About the author

More posts by | Visit the site of Il Folle