Bruxelles e la Politica italiana risveglieranno il cromosoma dormiente del razzismo?

scontri polizia

L’Italia sta andando a puttane è ormai sotto gli occhi del mondo. Le aziende, con i soldi dello Stato esternalizzano le attività all’estero, l’Italia sta diventando un contenitore sempre più vuoto. Le grandi firme e importanti industrie hanno lasciato l’Italia da un pezzo ma i politici continuano a raccontare fandonie. Il sistema Italia imploderà quando non ci saranno più i nonni che da almeno 10 anni stanno aiutando figli e nipoti con la pensione facendo quadrare i conti. Pur con un sistema malato però l’Italia continua ad aumentare il numero della popolazione accedendo con gli scandali che abbiamo già vissuto al continente africano

Trovo inutile e deleterio continuare a far entrare illegali, se non c’è un lavoro, una casa per l’italiano o meglio per chi nasce in questo Paese, figuriamoci per loro a meno che non si vogliano al solito sfruttare.
Lo stesso problema si sta vivendo in altri paesi europei, alcuni dei quali, però i più furbi, hanno congelato l’accordo di Schengen sbarrando le frontiere.

Credo che, se un paese è tarato per farci vivere 50/55 milioni di cittadini, non è ammissibile farne entrare altri 6/7 milioni. Consentendo (da anni), l’accesso incontrollato di alcuni milioni tra illegali ed extracomunitari è evidente che le difficoltà per sopravvivere si stanno riducendo per entrambi.

Abbiamo quindi: + cittadini  – occupazione = rischio di scontri e violenze

Probabilmente Bruxelles e i nostri politocrati, dovrebbero valutare la possibilita’ di fermare gli eccessivi ingressi incontrollati nel nostro Stato, oppure, tutti gli stati membri della comunita’ europea inizino a supportare l’Italia non lasciandoci soli nel fronteggiare un problema che potrebbe divenire da un momento all’altro incontrollabile.
Questo non significherebbe non aiutare, la politica dovrebbe iniziare a supportare queste persone nel loro paese, senza intaccare le libertà altrui divenuti minimali a meno che, l’Italia in questo caso, torni ai fasti del dopo guerra e riprenda a correre economicamente anziché strascicarsi.

Ricordo ai nostri politici che il nascituro (maschio o femmina che sia), ha in se il cromosoma del “razzismo” latente, questo si attiva sempre e solo quando, le istituzioni non lo hanno tutelato durante la sua crescita e maturazione, offrendogli spazi e diritti per poter trascorrere un esistenza dignitosa nella sua Patria.

E’ probabile che continuando di questo passo con la scusa dell’uguaglianza si perda di vista l’equilibrio ormai non più stabile dell’Italia e si rischi di arrivare ad uno scontro tra razze.

Divide et impera diceva qualcuno tanto tempo fa e forse, qualcuno, ha proprio necessità di attivare quel cromosoma dormiente.

 

Tags: , , , , ,

 

About the author

More posts by | Visit the site of Il Folle