Pier Luigi Ighina, il precursore dell’attuale metodo utilizzato per il controllo climatico?

Oggi per controllare il clima su larga scala vengono utilizzati decine di aerei tanker, che irrorano metalli pesanti tra cui l’alluminio.

Il rilascio di queste sostanze in volo consente di ricoprire aree molto vaste sulle quali si possono notare reticolati chimici che gradualmente formano una velatura che nasconde il sole e altera l’azzurro del cielo.

Pier Luigi Ighina (Milano23 giugno 1908 – Imola8 gennaio 2004) può forse considerarsi il precursore dell’attuale metodo utilizzato per il controllo climatico. E’ possibile che proprio dai suoi studi, siano state attinte le nozioni che oggi consentono su larga scala le modificazioni climatiche controllate. Nel corso dei suoi studi elaborò un metodo per aprire un varco tra le nubi o creare formazioni nuvolose per far scaturire temporali, tramite il senso di rotazione di un’elica cosparsa di polvere d’alluminio.

 

Tra le sue invenzioni c’è anche una valvola antisismica.

La valvola, innestata in alcune zone altamente sismiche, eviterebbe terremoti distruttivi, declassando notevolmente il grado della scossa sismica, sfruttando la stessa funzione della valvola presente nella ruota di una bicicletta che impedisce alla ruota di scoppiare.

“…Il 2000 è vicino, io ho poco tempo ma sono avanti di 30 anni gli scienziati invece sono molto indietro. Se mi dessero ascolto, se solo un poco mi ascoltassero risolverebbero tutti i problemi del mondo…”

<<Pier Luigi Ighina>>

Ighina era una persona dall’animo buono e puro, avrebbe voluto sfruttare le sue scoperte e invenzioni per il bene comune con lo scopo, ad esempio, di risolvere il problema della siccità o quello delle catastrofi sismiche.

Purtroppo le sue invenzioni, che presentò a chi di dovere, vennero respinte.

Questa vicenda ricorda quanto accaduto a Nikola Tesla (considerato oggi l’inventore del 20°secolo) al quale, una volta deceduto, vennero sottratti dai servizi segreti americani invenzioni e brevetti che in precedenza furono respinti.

 

Vi lascio con un’ultima frase di Ighina:

“…Il secolo che sta per iniziare potrebbe cambiare la scienza, non so se siete pronti ad ascoltare questa cosa ma è bellissima, il sole è il centro della vita. Dentro al sole, al centro abbiamo scoperto un cuore, un cuore pulsante che batte agli stessi ritmi del corpo umano. Un cuore magnetico. Siete liberi di credere o no a quello che scrivo se ci credete avrete capito i segreti del mondo se non ci credete per me è lo stesso.”

<<Pier Luigi Ighina>>

 

 

Tags: , , , , , , , , ,

 

About the author

More posts by | Visit the site of Il Folle