L’Europa depredata, privatizzata, invasa.

L'immigrazione che avanza verso l' Europa ma chi è alla guida?

 

Siete tutti catastrofisti, sperate che tutto crolli per fare soldi, avete investito sul crollo dell’Euro, internet e’ pieno di complottisti malati di mente che necessitano di un TSO.

La verità è nei giornali, nei servizi televisivi, la verità viene raccontata da chi è pagato per farlo (ops!), non un branco di complottisti che usano internet ed i blog per fama e popolarità.

Poi ci si sveglia tutti sudati dopo questo incubo Orwelliano ma ripensandoci, stampa e tv ci hanno davvero messi nella cacca.

La scelta di scrivere idee e pensieri su di un blog non aiuta a fare soldi. Forse 10 anni, fa era possibile guadagnare alti compensi con internet. Oggi chi ha scelto di scrivere degli articoli lo fa per dare voce a chi la pensa come lui o per scambiare idee con chi la pensa diversamente.

Perfezionare l’informazione in questo secolo, potrebbe essere un fine importante per contribuire alla costruzione di una società a pezzi. Scrivere su di un blog per me è cercare di collegare quelle parti mancanti che pare vengano sconnesse volutamente. I portali di notizie alternative sono esplosi negli ultimi 10 anni proprio perché è assente l’obiettività dei mezzi di informazione tradizionali.

Così ho pensato di fornire un mio pensiero su quanto sta accadendo negli ultimi anni in questo paese, in questo pianeta, premettendo che so di essere una briciola in un universo infinito. Rovistando nella rete mi imbatto nel sito che racconta la storia della P2. Pare che, la loggia, doveva conquistare alcuni punti chiave del nostro Paese per controllarlo. Nella pagina degli Obiettivi della P2 sono elencati quelli da centrare. Vi esorto a leggerli per poi porvi la domanda: “cosa è rimasto da conquistare nel nostro paese rispetto l’idea iniziale della P2? Io presumo più nulla, avete anche voi la mia stessa opinione?

Dei sindacati non ne voglio parlare, anche un ebete si sarà accorto che stiamo diventando un piccolo satellite statunitense, niente diritti sul lavoro e della politica che dire, sta privatizzando anche l’aria che respiriamo e l’acqua che beviamo proprio come nel paese degli yankees. Forse anche per questo l’Italia venne coinvolta nella seconda guerra, l’elite aveva capito che il nostro Paese aveva scoperto il modo di non far mangiare le banche private e poteva disturbare la loro “etica” del distruggere per ricostruire continuamente.

La magistratura forse non è stata ancora del tutto deviata, ma in alcuni casi, il solito ebete si sarà accorto che, quando qualcosa deve essere insabbiato, viene spostato in alcune stanze oscure della nostra Italia.

Il discorso sulla stampa è ancor più particolare, dovrebbe essere colei che ci apre una finestra su quanto accade attorno a noi, una voce senza confini, senza censura, che indaga per noi. Ormai nella maggior parte dei casi le notizie vengono censurate seguendo le linee dei padroni e dove non vi è censura in alcuni casi vengono addolcite, ammorbidite, smussate.

La TV risulta essere ancora il mezzo con più potere, è quello che vi fa compagnia mattina, pomeriggio, sera e notte. Aiuta a distoglierci dai problemi, ma aiuta veramente? Con l’avvento del digitale terrestre la TV è riuscita a dare il colpo di grazia ai termini “risveglio e rivoluzione”. Con l’introduzione di centinaia di canali tematici no pay, è stato rafforzato il sistema di distrazione di massa più importante ad oggi, a breve soppiantato da internet. Il tiro è stato alzato guarda caso nel periodo più caldo, quando decine di paesi e milioni di cittadini sono stati derubati con la moneta unica e la scusa della crisi finanziaria.

Pensate che anche l’Elite si è accorta che il cittadino era più preoccupato nel trovare il numero dell’antennista, per sistemare il digitale terrestre che verificare il conto in banca mentre l’aumento di tasse e prezzi glielo prosciugavano.

Ricordo che la crisi non è stata creata dal popolo ma da poche migliaia di cittadini istituzionalizzati che non pagheranno mai per i loro crimini.

L’Elite, chiamo così questa entità nascosta che monopolizza quanto accade attorno a me, grazie all’aiuto trasversale dei social network Facebook su tutti, riesce a catalogare chi è allineato chi no e controllarne gli umori con una stratificazione che va dal quartiere, paese, città, Stato.

L’11 settembre 2001 è la data di startup di una instabilità mondiale, giorno in cui tutto è divenuto “caos” e questo persisterà ancora per molto tempo ed il fatto che tutto questo sia partito da un complotto non ci fa ben sperare.

Si dice che con le torri gemelle è stata salvata l‘economia USA dal collasso (poveri coloro che vennero uccisi per questo gioco di potere) con la scusa probabilmente si è cercato di creare forti attriti tra Islam e Cristianesimo, questa situazione si sta nuovamente attivando in questo periodo.

Così oggi l’Elite ci sta riprovando, con l’invasione incontrollata dell’Islam verso l’Europa e il conseguente svuotamento dell’Africa che creerà probabilmente un nuovo continente in cui investire ed edificare nei prossimi 100 anni, forse anche grazie all’aiuto del controllo climatico che lo trasformerà in un oasi splendida, incontaminata dalle malattie che oggi pullulano.

L’Africa preme il Sud d’Europa, arriva sbarca principalmente sulle nostre coste. Ad Est grazie alle politiche di geo-conquista UK/USA ci troveremo a breve nel fronteggiare la Russia di Putin che tagliarà le importazioni dei nostri prodotti e le esportazione verso l’Italia del gas da riscaldamento. Lo scontro USA vs Russia torna di importanza vitale per la conquista di paesi grandi produttori di petrolio. Ricordate le primavere arabe? Forse servirono proprio per creare la giusta instabilità per colpire in una fase di stanca quei paesi ricchi di oro nero. L’Europa infatti si schiera verosimilmente con gli USA del resto da qualche parte dovrà prendere le materie prime che fino ad oggi erano fornite da Libia e Russia.

la fregata Italia o l' Italia fregata

Farcita dai governi “sovrannazionali” FMI, BCE, FED, Trilateral, Bilderberg, l’Europa sta divenendo una polveriera.

Ma tutto questo a chi giova? A chi fa comodo un Europa debole stanca affamata pronta ad una probabile terza guerra? L’Europa dal 2001 è divenuto il bancomat delle anche USA che hanno spolpato i PIGS con l’aiuto delle sue pedine nei governi, le sue banche d’affari e agenzie di rating connesse.

Chi ha un pò di sale in zucca avrà assodato che la crisi economica è stata creata a tavolino. Qualche virtuoso degli algoritmi ha preparato il virus che avrebbe dovuto scalfire la City e Washington e mandare al tappeto l’Europa.

Il Regno Unito oggi ha una fetta molto importante della BCE, ma non ha sposato l’EURO, mantiene infatti la sua sterlina (un caso?) Gli USA invece, falliti un minuto prima dell’avvenimento delle Torri gemelle, sono rinati immediatamente dopo, come l’araba fenice, continuando a controllare i paesi che hanno perso la seconda guerra da quasi 70 anni, usandoli come pattumiera nucleare e negli ingranaggi di questi paesi hanno posizionato negli ultimi decenni personaggi che prima di divenire uomini di governo, lavoravano per le loro banche d’affari, prima tra tutte la banca dell’uomo d’oro.

Gli Stati al loro interno sono stati “minati” con cariche ad orologeria, la truffa dei subprime è stata alimentata con accordi(?) politico/finanziari internazionali, hanno creato buchi di bilancio ragguardevoli portando il debito pubblico delle nazioni in situazioni non sanabili. A casa nostra ad esempio, è stato utilizzato il metodo dell’incapacità dei governanti, ma è un’altra farsa. Abbiamo appreso che alcuni se non tutti quelli che “legiferano” non conoscono le leggi che firmano, perché non le leggono. L’ingranaggio ahimè per andare avanti necessità esclusivamente di qualcuno che regga in mano la penna per porre la firma.

Quello che è accaduto all’Italia è stato voluto, cercato, attuato lentamente negli anni, siamo solo all’epilogo, del resto NON uno di quelli che hanno o stanno tutt’ oggi affossando il paese, ha pagato con la patria galera, anzi spesso sono state modificate leggi per salvare poltrone e i suoi occupanti che hanno creato questi danni programmati, vengono insomma mischiate le figurine nei palazzi governativi, lasciando il cittadino privo di una guida, di punti di riferimento, privo di veri politici e di un vero statista con i contro-coglioni.

Chi ha portato l’Italia in questa situazione ha attentato contro lo Stato italiano, ma evidentemente si guarda alla Costituzione solo quando fa comodo o non danneggia lo sviluppo del progetto Europa.

L’unico modo, per tenere in ostaggio i cittadini di un paese e’ instabilita’, poverta’ e paura.

Cosa dobbiamo quindi attenderci dal futuro prossimo? Forse nuove leggi, molto dure, sia per il web che quelle da applicare in strada, alcune richieste arriveranno a gran voce dallo stesso popolo che, portato al limite, pregherà le istituzioni per un pizzico di protezione in più, investendo parte di quella libertà che venne conquistata con lotte molto dure. Le leggi saranno ratificate subito dopo lo scoccare di una scintilla che accenderà forse una guerra tra i nuovi poveri europei e qualche milione di immigrati spinti dalla fame, che hanno avuto l’occasione di arrivare in Occidente abbordando la “fregata Italia  o un’ Italia fregata” che li ha però accuditi con cura e rimessi in forze.

L’invasione oggi è gestita con pochissime risorse, le forze dell’ordine hanno enormi difficoltà sia di gestione che di protezione dalle malattie infettive, va a loro un plauso per il coraggio che stanno mettendo sul campo, per tappare quelle falle create da coloro che l’Elite invece protegge con immunità e gli consente di rimpinguare le proprie saccocce con moneta unica.

In questa situazione molto particolare mi domando se il cittadino europeo è tutelato dal virus Ebola che potrebbe giungere proprio da alcune zone dell’Africa da cui fuggono quelle popolazioni? Qualcuno/a delle istituzioni è pronto a firmare una carta bianca per rassicurarci che nessun italiano si ammalerà di Ebola, malaria o tubercolosi (ops! Per la tubercolosi non possono firmare già è accaduto)?

Ricordo che pochi anni fa, vennero spesi miliardi per la sicurezza aerea, fino ad un anno fa era così importante intensificare i controlli per accedere in aeroporto e prendere un volo. Oggi abbiamo aperto i cancelli dell’Europa, agli stessi che nel 2001 avrebbero potuto organizzare atti terroristici, ieri erano considerati lupi, oggi invece sono divenuti agnelli.

Un ultima domanda a chi fa comodo tutto questo?

Forse agli stessi che stanno attendendo sulla sponda del fiume il cadavere del progetto europeo, oppure dell’affondamento della fregata Italia o dell’Italia fregata, del resto dall’inizio della crisi gli economisti hanno sottolineato che l’Italia è l’anello debole e il grimaldello per la riuscita del crollo europeo.

Per creare un Europa unita evidentemente sembra sia necessaria quindi una forte instabilità, una guerra che fortifichi, coalizzi con una fusione 300 milioni di persone che al momento si guardano con indifferenza.

Attendiamo la scintilla e poi le conseguenti fanfare delle divise blu o quelle nere dell’ eurogedorf , che verranno a salvarci nuovamente ma a danno compiuto e noi, ovviamente saremo più succubi di prima, con qualche diritto in meno.

 

Tags: , , , , , ,

 

About the author

More posts by | Visit the site of Il Folle