Yale, la fabbrica dei Presidenti USA

vote for hillary ma anche no!

Non accade solo in Italia che la democrazia porti al governo amici, parenti, conoscenti, mogli, mariti e massoni.

Noi ad esempio, abbiamo avuto personaggi eccellenti provenienti dalla Goldman Sach’s, banca d’affari statunitense, che ne hanno fatte delle belle! Il Governatore della Banca centrale europea Mario Draghi (ex Banca d’Italia!), l’ex Presidente del Consiglio italiano Mario Monti che ricordiamo bene (sic!) e per ultimo non per importanza o danni, campione di cessioni per la Goldman Sach’s Mr. Romano Prodi! Si avete letto bene da una banca d’affari alla gestione del nostro Stato.

Detto questo, anche negli Stati Uniti la democrazia funziona allo stesso modo, Hillary Clinton moglie del più dotato (?) Bill, si presenta alle elezioni del suo paese.

Avvocato di grido ha studiato presso la Yale University centro del mondo per la formazione di politici USA e candidati alla Casa Bianca.

I presidenti degli Stati Uniti laureati alla Yale, sono stati: Gerald Ford, George H. W. Bush, Bill Clinton e George W. Bush; altri importanti concorrenti alla carica presidenziale negli anni recenti sono stati John Kerry, Joseph Lieberman, Howard DeanGary Hart e Hillary Clinton appunto.

Lo stemma dell’università è rappresentato da uno scudo con al centro un libro e due scritte in ebraico sul libro e sotto in latino Lux et Veritas.

Logo

Alla Yale University vi è un ambiente denominato “la tomba” che appartiene alla società segreta Skull and Bones. Si racconta che nelle sue secrete mura siano affisse bandiere con svastiche, non un bell’ambientino e tra gli iscritti, alcuni dei presidenti e politici nominati qualche riga più su.

Sarà anche per questo che spesso non si riesce a vedere di buon occhio questa democrazia, che negli ultimi 40 anni, si è adoperata esclusivamente a globalizzare il pianeta in favore delle multinazionali del cibo, del farmaco, dell’acqua e della guerra.

John Fitzgerald Kennedy fu ucciso forse, proprio perché iniziava a sentire puzza di bruciato e venne assassinato poco tempo dopo aver deciso di informare il popolo americano?

Allertò i suoi concittadini che le società segrete stavano ormai per controllare dall’interno il governo, una parte della democrazia stava crollando.

Perchè quindi dovrebbe ispirarmi Hillary? Forse perchè la figlia potrebbe avere lo stesso DNA della regina Elisabetta II? A me non è neanche simpatica!

Se è per questo non mi ispirava neppure Obama, la sua elezione, un bel colpo di marketing cercò di allontanare i ricordi legati al cognome Bush, dopo i danni come 11 settembre, guerre per armi di distruzione di massa mai trovate e una falsa crisi economica in Europa che stiamo ancora pagando.

Per concludere non sono ispirato da Hillary, perché proviene comunque da quella stessa fabbrica politica, di democratici o repubblicani, chiamata YALE, che accoglie dentro di essa una struttura, la tomba, appartenente ad una società segreta gli Skull and Bones.

A questo punto forse John Fitzgerald Kennedy aveva ragione, le società segrete, all’epoca del suo assassinio stavano cominciando a prendersi tutto.

 

Tags: , , , , , ,

 

About the author

More posts by | Visit the site of Il Folle